logo

Le proprietà delle piante officinali

Utilizzate sin dall’antichità, le piante officinali sono al centro della Fitoterapia e dell’Omeopatia moderna e rappresentano un insieme di organismi vegetali con meccanismi d'azione mirati e uno specifico modo d'uso. 

Le tecniche usate per rendere disponibili le proprietà benefiche di una pianta dipendono dal tipo di pianta, dalla sede anatomica in cui i principi attivi si concentrano e dalla natura chimica di questi ultimi.      

Diverse tipologie di estratti coesistono nelle medesime composizioni proposte da Kairos Italia: dai classici, ottenuti dalla macerazione di specie vegetali allo stato fresco, ai gemmoderivati che vengono proposti con una modalità di diluizione innovativa, tale da abbatterne significativamente il grado alcolico, fino all'uso degli oli essenziali, rendendo le miscele utilizzabili per il benessere di tutte le persone.

Grazie ad una conoscenza approfondita delle procedure di preparazione e di conservazione delle piante medicinali Kairos Italia elabora formulazioni innovative a base di estratti vegetali di altissima qualità. La particolare combinazione degli ingredienti presenti nei nostri integratori alimentari svolge un’azione fisiologica, mirata al raggiungimento di un equilibrio bioenergetico dell'individuo.

La gemmoterapia è considerata il futuro della fitoterapia. È infatti più potente della fitoterapia classica, e agisce come terapia “di terreno”. Non interviene sul sintomo ma sulla persona, sul suo quadro e sulla sua condizione attuale, ripristinando l’omeostasi, cioè lo stato di normale equilibrio.

La gemmoterapia è stata messa a punto negli anni Cinquanta dal medico omeopata belga Pol Henry, che si rese conto del parallelismo fra il terreno vegetale e quello umano.

Il medico belga aveva infatti intuito che negli embrioni vegetali erano contenuti particolari principi attivi qualitativamente e quantitativamente diversi dal tessuto vegetale adulto in grado di svolgere una precisa azione terapeutica sulla persona. Così Henry usò, per la prima volta nelle sue preparazioni, i tessuti meristematici, cioè i giovani e freschi tessuti in crescita delle piante (gemme, giovani getti, radichette, amenti, linfa ecc).

C'è una grande differenza fra la gemmoterapia e la fitoterapia classica: la prima usa tessuti embrionali che conservano la propria capacità riproduttiva e potenziale a scopo terapeutico. La fitoterapia invece usa i tessuti vegetali adulti o definitivi, che sono costituiti da cellule che non sono più in grado di riprodursi: sono tessuti meno ricchi di componenti con una efficacia diversa.

Rispetto ad altri estratti o preparazioni fitoterapiche che usano solo il principio attivo – la specifica droga della pianta – la gemmoterapia utilizza tutte le proprietà della pianta. Nel gemmoderivato è conservato l'intero fitocomplesso, l'insieme delle sostanze che caratterizzano la pianta nel suo complesso e che sono responsabili dell'azione.

 

© Kairos Italia s.r.l. - All rights reserved - P.IVA 01841750662 - tel. 0862/763420 - cell. 329/6080126 - sede: Via Alcide De Gasperi, 24 L'Aquila - mail: info@kairos-italia.it